Fattura ElettronicaFattura Elettronica e autofattura: come fare | Archivist

21 Marzo 2019

Come e quando usare l’autofattura con la fatturazione elettronica

Vediamo come avviene la regolarizzazione tramite Autofattura

L’autofattura è una fattura emessa dal destinatario piuttosto che dal mittente. Di norma, come ben saprai, è colui che deve ricevere il pagamento che deve emettere il documento.

Quando viene utilizzata l’autofattura?

I seguenti sono i casi più comuni:

  • fatturazione di prodotti a costo zero quindi omaggi
  • autoconsumo di beni aziendali
  • utilizzo per attestare di aver ricevuto una prestazione nel caso ancora non si sia ricevuta regolare fattura dal mittente art. (6, comma 8 del D.Lgs. n. 471 del 1997)
  • reverse charge

AUTOFATTURA E FATTURA ELETTRONICA

Dal 1 Gennaio 2019 la fattura elettronica è obbligatoria per tutte le partite IVA italiane. Il processo da utilizzare per utilizzare l’autofattura sarà il medesimo.

Questa procedura permette di evitare la sanzione amministrativa pari a 100% dell’imposta evasa, con un limite minimo di 250€.

Nello specifico i passaggi principali sono i seguenti:

  • creare una fattura elettronica con i propri dati nella sezione del destinatario
  • scrivere in causale “autofattura” e altri dati utili come il nome e i dati del fornitore
  • inviare la fattura elettronica al Sistema di Interscambio

Lo SdI riconoscerà questo documento come una autofattura elettronica dato che i dati del mittente e del destinatario coincidono.

Quando non viene emessa fattura il committente che ha acquistato beni o servizi deve, entro 4 mesi dalla data di effettuazione dell’operazione, pagare l’imposta e presentare entro il 31° giorno successivo l’autofattura all’Agenzia delle Entrate.

In caso, invece, di ricezione di una fattura irregolare bisognerà emettere un documento integrativo nel quale inserire le medesime indicazioni anche questa volta entro il 31° giorno successivo a quello della sua registrazione. Appena viene eseguita la procedura, l’Agenzia delle Entrate rilascerà una copia dell’autofattura emessa attestando il pagamento.

Tecnicamente questo tipo di documento deve essere identificato con il codice TD20, tale procedura si concretizza attraverso il Sistema d’interscambio (SdI) evitando, quindi, di dover portare i documenti cartacei presso l’Agenzia delle Entrate.

La stessa modalità potrebbe essere utilizzata anche per tutte le altre casistiche in cui è necessario emettere autofattura oppure procedere all’integrazione per per eventuali irregolarità , presupponendo che la controparte sia residente nel territorio nazionale.

Con il nostro software puoi fare tutto questo velocemente, provalo!


PROVA GRATUITAMENTE il nostro
SERVIZIO DI FATTURAZIONE ELETTRONICA ArchiSMALL!

Dove Siamo

Via Anna Frank, 6/A
Carpi (MO, Italy)
P.IVA/C.Fisc. 02576660365
REA MO 313450-99
Codice Destinatario fatturazione elettronica: 4B4W2O6

Informativa Privacy e Cookie Policy
Archivist © 2019.
Tutti i diritti riservati.