Fattura ElettronicaEcco i termini di emissione per la Fatturazione Elettronica | Archivist

9 Maggio 2019

Sostieni la vita! Dona il 5X1000 ad ANGLAD Modena.
Con il tuo contributo potrai sostenere le famiglie nella lotta contro la droga.

Ecco i termini di emissione per la Fatturazione Elettronica

Vediamo quali sono i termini di emissione per la Fattura Elettronica a partire dal primo Luglio 2019

A Gennaio 2019 è entrato in vigore l’obbligo di Fatturazione Elettronica seguito da un periodo di transizione per aiutare tutti i liberi professionisti e le partite IVA ad affrontare con più serenità questa novità. Ormai, però, siamo agli sgoccioli e dal primo Luglio cambieranno le norme in vigore attualmente.

Ad oggi non è prevista alcuna particolare sanzione infatti chi è in ritardo con l’emissione della fattura elettronica, può emetterla fino al giorno precedente quello di liquidazione d’imposta senza incorrere in alcuna sanzione. Nel caso in cui si salti anche il primo termine di liquidazione è possibile emettere fattura entro il secondo ma con una sanzione ridotta pari al 20%.

Questa possibilità, però, non sarà più disponibile dopo il 30 Giugno 2019 quando scatterà l’obbligo di emissione entro dieci giorni (Alcune voci sostengono che alla Camera si stia valutando un’ampliamento dei tempi portandoli a 15).

CHI SONO I SOGGETTI OBBLIGATI

Vi è l’obbligo per tutte le cessioni di beni o prestazioni di servizi effettuate tra operatori IVA (B2B) e per tutte le cessioni e prestazioni effettuate da operatore IVA verso consumatore finale (B2C).

Nessuna novità, invece, per i soggetti non obbligati come chi rientra nel regime di vantaggio e regime forfettario.

Dove Siamo

Via Anna Frank, 6/A
Carpi (MO, Italy)
P.IVA/C.Fisc. 02576660365
REA MO 313450-99
Codice Destinatario fatturazione elettronica: 4B4W2O6

Informativa Privacy e Cookie Policy
Archivist © 2019.
Tutti i diritti riservati.